domenica 20 gennaio 2013

Link baiting: come ottenere link al proprio blog

Mettere un link esterno significa dare un "voto" ad una risorsa web di buona qualità.

I motori di ricerca misurano l'affidabilità di un blog o di un sito anche in base alla quantità e qualità di link che puntano ad esso.

Un buon metodo per ottimizzare il proprio sito e migliorare quindi il proprio posizionamento nei risultati di ricerca è il Link baiting.

Secondo +Matt Cutts il Link baiting è qualcosa abbastanza interessante da catturare l'attenzione delle persone. E' un contenuto unico, interessante e di qualità in grado di diventare virale.

Spesso si usa per affiancare ad una strategia di PR un valore SEO permanente. Infatti, il Link baiting è capace di generare pagine ad alta popolarità (e PR) che potranno essere riutilizzate per incrementare  la popolarità di altre pagine all'interno del blog.

Tenete presente però che i risultati si vedono col tempo, ma durano a lungo.


Ma cosa possiamo fare allora per catturare l'attenzione degli utenti e ottenere link al nostro blog?



  • scrivendo contenuti che possano interessare altri blogger, con citazioni e link
  • commentando forum, gruppi o blog che trattano i propri stessi argomenti. Attenzione a non passare per spammer
  • attraverso una presenza diretta: ad esempio rispondendo a commenti o linkando conversazioni in atto
  • citando direttamente degli influencer, della propria nicchia di riferimento, usando Twitter o Google +
  • facendo un'intervista in esclusiva ad un influencer
  • organizzando eventi: ad esempio creando un concorso a premi o una gara. A volte si creano eventi solo per fare in modo che parlino di noi sul web e linkino il nostro blog
  • creando statistiche e infografiche. Se non si è in grado di crearle, limitarsi a segnalare una lista di infografiche interessanti fatte da altri 
  • realizzando tools, plugins, strumenti o contenuti scaricabili di utilità che possano essere richiamati
  • creando tutorial
  • usando un nuovo acronimo nel proprio ambiente di riferimento
  • dando virtual gift e free book
  • facendo sondaggi che coinvolgano gli utenti
  • scrivendo recensioni o articoli originali e di qualità

Ricordatevi che Google dà peso ai link sui siti e sui blog.

I link su Twitter contano mentre quelli su Facebook no, perchè Google non riesce ad indicizzarli e quindi a monitorarli.

2 commenti:

  1. Ho sempre cercato una guida dettagliata su come effettuare un bel linkbaiting fatto come si deve, grazie :D

    Andrea

    RispondiElimina
  2. Ciao Andrea, sono contenta che hai trovato utile questa sintetica guida sul link baiting! :-)

    RispondiElimina