domenica 22 novembre 2020

Content Marketing di successo in 4 step

Illustrando sinteticamente la Strategia di Content marketing, dopo aver sottolineato la necessità e la possibilità di utilizzarla anche in tempi di incertezza economica, come quelli in cui stiamo vivendo a causa del covid-19, abbiamo messo in evidenza come sia importante prima di tutto avere chiari gli obiettivi di business, che devono essere indicati con precisione, condivisi all’interno dell’azienda, per poterli inserire  in una strategia finalizzata a realizzare un piano di Inbound Marketing.


sabato 7 novembre 2020

Strategia di Content Marketing: cosa è il buyer's journey e come individuare ogni fase


 Premessa

E’ di notevole importanza per un’azienda studiare e definire il buyer’s journey dei propri utenti,  per il semplice fatto che non si può impostare un piano di marketing efficiente se non si conosce a fondo chi è il proprio buyer e, soprattutto, come si comporta durante il percorso che lo porterà all’acquisto. 

Pertanto, per indurlo a diventare cliente, bisogna capire anzitutto di cosa ha bisogno  e come agisce durante la ricerca di una soluzione al suo problema. Quindi è necessario: 

- capire bene qual è il suo problema;

- quale soluzione può ridurlo o risolverlo;

- comparare le opzioni che ha a disposizione quando è pronto ad affrontare l’acquisito.


Varie tipologie di buyer

Non tutti gli utenti si trovano però nella stessa situazione in questo processo di ricerca.

Come fare a capire in che fase sono? 

domenica 1 novembre 2020

Strategia di Content Marketing: come creare le Buyer Personas

Avere chiaro chi sono le proprie Buyer Personas, e cosa vogliono,  darà la possibilità di settare tutto il business dell’azienda su quel target.

Pertanto le attività di content marketing, per essere efficaci, devono avere come punto di riferimento per l’appunto le Buyer Personas. In questo articolo vedremo come crearle.

domenica 25 ottobre 2020

Come pianificare gli obiettivi della tua strategia di Content Marketing

Gli  obiettivi

Per realizzare un piano di inbound (content marketing) bisogna settare degli obiettivi, dopodiché  inserirli  in una strategia, altrimenti non si potranno mai realizzare. Gli obiettivi di business, poi, devono essere condivisi tra tutti gli uffici aziendali per far sì che tutti lavorino per il loro raggiungimento e che tutti si sentano motivati nel raggiungerli. 

Come fare questo? Utilizzando il metodo Objectives and Key Results (OKR), nota strategia per la definizione e gestione degli obiettivi all'interno delle organizzazioni, che ha lo  scopo di collegare gli obiettivi dell'azienda, dei team, e quelli individuali, a risultati misurabili, facendo in modo che tutti i membri del team e i leader lavorino insieme in un'unica direzione unificata.

Pianificare gli obiettivi di una strategia di content marketing


Quindi

domenica 18 ottobre 2020

Content Marketing: cos’è e come impostare una strategia?

L'obiettivo di una strategia di content marketing è di potenziare la riconoscibilità del brand e rafforzare il  posizionamento sul mercato generando al tempo stesso nuove opportunità di business su base continuativa. 


Fare Content Marketing in tempi di incertezza

Il content Marketing può produrre risultati sia in tempi «buoni» che in tempi di crisi. E’ un’attività strategica che fa leva sugli aspetti di branding e che dura nel tempo. Quindi, anche in momenti di pandemia, utilizzando la giusta empatia nel confronti del pubblico, si possono avere dei buoni risultati.

Non solo, ma puntando sul branding si può avere la chance di espandere la propria audience e pianificare le attività a lungo termine.

Perché sia efficace, tutta l’azienda deve abbracciare l’orientamento all’inbound marketing: dal CEO, all’Ufficio Marketing, ad ogni singolo dipendente che si relaziona con i clienti o che condivide contenuti sui social.

Usare l'Inbound Marketing

Gli elementi su cui si deve poggiare una strategia di inbound e content marketing sono i seguenti:

- Principi dell’Inbound

- Lo scopo dell’azienda

- Obiettivi di Business

- Buyer personas

- Buyer’s journey

Il primo obiettivo dell’azienda: farsi conoscere

domenica 5 luglio 2020

Marketing Automation nel B2B: quali vantaggi




Siamo nell’era dell’informatica, della robotizzazione e dell’automatizzazione  di un’infinità di attività. Anche nella vita quotidiana. Ce lo mostrano pure le pubblicità televisive: non è più necessario, ad esempio, digitare un indirizzo sul navigatore, basta dare il comando vocale e il gioco è fatto. Qual è il vantaggio? Tutto avviene più rapidamente, con maggiore sicurezza e… senza staccare le mani dal volante.

Perché non utilizzare allora la tecnologia anche nel mondo degli affari, in particolare in quello del marketing?

sabato 27 giugno 2020

Migliora la relazione con la clientela con la Marketing Automation


E’ noto a tutti come sia fondamentale avere la fiducia da parte dei consumatori, specie nel settore bancario e finanziario, dopo le note vicende.

Come averla o recuperarla? Tramite il valore del brand e la costumer experience con l’ausilio della Marketing Automation.

Nell’articolo di oggi alcune best practices su come migliorare la relazione col cliente, la produttività, diminuire le spese di marketing ed inviare comunicazioni personalizzate con la Marketing Automation.

sabato 20 giugno 2020

domenica 14 giugno 2020

Uno nuovo Purchase Funnel per il Marketing


Il Funnel

Uno dei concetti centrali del marketing e delle vendite è il funnel,  attraverso il quale le persone e le aziende potenzialmente interessate  dovrebbero spostare i prospect dall’attenzione al brand alla considerazione, cioè alla possibilità d’acquisto.

Ma i consumatori sono ora più informati, connessi, più consapevoli e quindi più forti di prima nel prendere decisioni.

Ci chiediamo allora se in quest’era digitale, dei social, del mobile il funnel funziona ancora.

Harvard Business Review ha condotto uno studio chiedendo ad alcuni dei principali marketer del mondo (si tratta di aziende come Google, Intuit, Sephora, SAP, Twitter e Visa) di valutare l’efficacia attuale del funnel nel marketing.

domenica 17 maggio 2020

Chatbot e realtà aumentata: il futuro del marketing


Nei precedenti articoli abbiamo dato, anche se molto succintamente, delle indicazioni per riprendere e migliorare la propria clientela e per cercare di acquisirne della nuova.

Abbiamo citato una serie di strategie che andavano dalla SEO alle ricerche organiche, locali, da mobile, vocali, tramite App; abbiamo sottolineato l’importanza degli eventi, dei case study, dei Social Media, specie di LinkedIn, e anche dei Social Selling. Non abbiamo dimenticato neppure l’advertising e, soprattutto ora che è tornata d’attualità, la relazione diretta.

Vediamo ora di fare un accenno anche alla Chat Bot e alla Realtà Aumentata.