domenica 26 gennaio 2020

Quattro trend tecnologici nel mondo del lavoro


Dopo aver iniziato il discorso su come la tecnologia stia cambiando la nostra vita sia personale che professionale nello scorso “post, oggi ci focalizzeremo su quattro importanti trend tecnologici che stanno influenzando il nostro ambiente di lavoro.



1. Mobile Computing e End-users computing (EUC)
Le aziende, si sa, si stanno digitalizzando ed utilizzano sempre più le app e i servizi per l’accesso ai contenuti mobile. Questo orientamento ha l’obiettivo di migliorare la cooperazione tra team e ottenere risultati in tempi più rapidi. Vi è però un inconveniente: la gran quantità e diversità delle tecnologie disponibili rendono più complessa la gestione  della collaborazione tra i vari settori di un’azienda

Ma tutto sta cambiando: la maggior parte delle applicazioni di collaboration è ora disponibile indifferentemente su desktop, telefoni cellulari, tablet e browser  come del resto prevedeva la società di ricerche Gartner già nel 2016.
Le tecnologie al riguardo già ci sono, come ad esempio VMWare Worplace Suite che consente agli utenti finali di accedere ad un ambiente di lavoro virtuale da device mobili.
Sintetizzando possiamo dire che le imprese si stanno orientando ad usare un’unica tecnologia per veicolare, agli utenti  che si connettono in locale e da remoto, la stessa esperienza, indipendentemente dal dispositivo utilizzato.
2. Mobile Cloud Computing
Il Mobile Cloud Computing diventerà l’architettura dominante per le iniziative mobile e per il potenziamento della produttività da mobile.

Per garantire accesso in real time a tutte le risorse aziendali da ovunque, da qualsiasi device … lo storage dei dati sarà rimosso dai dispositivi mobile e gestito da un provider in cloud.

In un recente sondaggio condotto da KPMG è emerso che lavorare in cloud aumenta la produttività, la soddisfazione dei dipendenti e migliora le attività.
Non male, vero?
Inoltre il Cloud Computing è  una preziosa opportunità per ridurre i costi dell’informatica, contenere le spese di capitale e rendere più flessibile e reattiva la propria azienda. Elementi fondamentali per risultare efficaci e competitivi nel nuovo mercato.
Infine, secondo gli esperti, vengono garantiti processi aziendali più efficienti, evoluzione tecnologica semplificata e maggiore chiarezza in termini di ritorno degli investimenti.  
3. I wereable device
I wereable device, come è noto, sono  tutti quei dispositivi indossabili con un microprocessore all’interno, dal semplice orologio digitale ai più sofisticati device. Solitamente vengono distinti tre tipi di wearable device:
- device capaci di elaborare dati, i Complex Accessories;
- di dialogare con uno smart connected device, gli Smart Accessories;
- di connettersi autonomamente in rete senza appoggiarsi ad altri device, gli
  Smart Wearables. Questi, oltre a connettersi autonomamente a internet,
  hanno la possibilità di installare app e software di terze parti

I wereable device sono stati prima utilizzati molto di più nel B2C rispetto al B2B.
Perché? Perché fondamentalmente c’erano delle limitazioni funzionali ora superate dall’arrivo di integrazioni che hanno riguardato la pianificazione, la comunicazione, i QR Code, i sistemi di sicurezza, i pagamenti, i cartellini per l’entrata e l’uscita dal lavoro.

4. L’azienda Digitale, la Digital Transformation
In questo contesto, la trasformazione verso un’azienda digitale non consiste nel convertire i processi esistenti dall’analogico al digitale.
Consiste invece nel modo in cui vengono veicolati i servizi e i prodotti.
Trasformare il proprio business in “business digitale” vuol dire facilitare l’adozione di quelle tecnologie che potenzieranno  la forza lavoro del futuro!
E tu cosa ne pensi? Hai già avuto esperienza dell’ applicazione di queste tecnologie nella tua azienda?

Fammi sapere la tua nei commenti!

Nessun commento:

Posta un commento