sabato 27 giugno 2020

Migliora la relazione con la clientela con la Marketing Automation


E’ noto a tutti come sia fondamentale avere la fiducia da parte dei consumatori, specie nel settore bancario e finanziario, dopo le note vicende.

Come averla o recuperarla? Tramite il valore del brand e la costumer experience con l’ausilio della Marketing Automation.

Nell’articolo di oggi alcune best practices su come migliorare la relazione col cliente, la produttività, diminuire le spese di marketing ed inviare comunicazioni personalizzate con la Marketing Automation.

Costumer experience

A questo proposito uno studio di benchmarking di McKinsey , incentrato sul settore bancario, ha messo in luce alcuni  elementi fondamentali per una costumer experience efficace, che riguardano innanzi tutto la trasparenza di prezzi e tariffe, la facilità di comunicazione con la banca e il monitoraggio del processo di apertura del conto, in secondo luogo la personalizzazione del costumer journey e solo marginalmente la cortesia del personale.

A questo punto, come agire?

Attraverso la pubblicità attuata su vari canali, ovviamente, ma anche tramite email ed sms (quest’ultimo solo nel B2C).  In breve, l’identità del brand deve essere espressa da tutto l’insieme dei touch point.

Ciò premesso, come raggiungere il cliente? Utilizzando la tecnologia che ce lo permette, fornendogli  la comunicazione giusta al momento giusto, tramite la Marketing Automation.

 

Marketing automation

Di che si tratta? Secondo David Raab, fondatore del CDP Institute, “La marketing automation riunisce sistemi separati come la gestione dei flussi di email e il tracciamento in un’unica soluzione, semplificando i processi di marketing e condividendo i dati con i reparti commerciali”.

In breve si tratta di riunificare cross-canalità e personalizzazione attraverso un insieme di flussi, tecnologie e strumenti che permettono di automatizzare e di ottimizzare le operazioni di marketing.

Per quale ragione è utile il sistema di Marketing Automatico? Perché i messaggi automatici sono puntuali, immediati, personalizzati e molto significativi agli occhi di chi li riceve e portano quindi un incremento dei ricavi.

Secondo Nucleus Research l’automazione comporta un incremento del 14,5% nella produttività e una riduzione  delle spese di marketing del 12,2%.

Non solo, ma uno studio di Lenskold Group ha rivelato che il 63% delle aziende che cresce più dei propri competitor ha dichiarato di aver adottato la Marketing Automation.

Non va dimenticato inoltre che il marketing automatico ha avuto una grande spinta nel 2014 grazie all’e-commerce.

 

Cross-canalità

E’ l’ovvia conseguenza cui si deve giungere per una efficace campagna di marketing.  Bisogna raggiungere i clienti attraverso più canali contemporaneamente, diversamente una campagna non può che avere un effetto modesto.

Come? Bisogna anzitutto utilizzare contemporaneamente le email (e gli SMS nel B2C). Le email per l’esperienza cumulata in tanti anni di vita, tanto da poter essere considerata unanimemente la porta d’accesso a servizi e contenuti; l’SMS perché risulta essere molto utilizzato, tanto che la maggior parte del pubblico sceglierebbe l’SMS per comunicare con le aziende. 


Profilazione e personalizzazione

Stabilito il metodo, per raggiungere utilmente gli ipotetici clienti, bisogna attingere ad una serie di informazioni, una raccolta di dati che ci servano per raggiungerli. A loro volta questi dati vanno organizzati in modo che sollecitino i loro bisogni ed interessi.

Anche a questo serve la marketing Automation, perché ci permette di avere una segmentazione dei potenziali clienti, suddividendoli in base:

-          al loro comportamento nei confronti degli acquisti

-          alla loro fidelizzazione

-          alle preferenze rispetto al dispositivo utilizzato

Tutto questo ci permette di inviare poi comunicazioni personalizzate facendo partire la campagna che illustri i vantaggi dei servizi offerti dall’azienda, con relativa infografica ed eventuali ripetizioni per coloro che non hanno aperto la prima comunicazione.

Articoli correlati:

Uno nuovo Purchase Funnel per il Marketing: seconda parte

Uno nuovo Purchase Funnel per il Marketing

Chatbot e realtà aumentata: il futuro del marketing

Digital Marketing: come migliorare la Costumer Experience

Marketing B2B: come orientarsi 

Il marketing è in continua evoluzione: segui le statistiche

Nessun commento:

Posta un commento